Discussione:
Creare Nuovo Dominio con Active Directory in parallelo a NT
(troppo vecchio per rispondere)
Routerman
2005-01-13 14:14:15 UTC
Permalink
Buon Pomeriggio a Tutti.
Vi pongo la questione premesso che non sono espertissimo di Active
Directory occupandomi principalmente di router ma in azienda tra breve
abbiamo la necessità di migrare da Dominio NT a 2003 con AD.
Come devo agire ?
Adesso abbiamo 1 Pdc e 1 Bdc ma a noi interessa partire da zero, quindi
installare nuove macchine e creare da zero gli utenti.
Il mio dubbio è come fare per evitare disservizi agli utenti visto che
non possiamo permetterci di stare fermi.
Grazie per le Vostre risposte.
Alessandro Borille [MVP]
2005-01-13 14:26:29 UTC
Permalink
On Thu, 13 Jan 2005 15:14:15 +0100, Routerman
Post by Routerman
Adesso abbiamo 1 Pdc e 1 Bdc ma a noi interessa partire da zero, quindi
installare nuove macchine e creare da zero gli utenti.
Il mio dubbio è come fare per evitare disservizi agli utenti visto che
non possiamo permetterci di stare fermi.
Grazie per le Vostre risposte.
Perchè invece non fare l'upgrade dell'attuale dominio (pur rifacendo
le macchine nuove da zero)? Otterresti l'obiettivo di dare il minimo
disservizio.
--
Alessandro Borille
Microsoft MVP - Windows Server
http://www.almait.it
Routerman
2005-01-13 14:58:16 UTC
Permalink
Post by Alessandro Borille [MVP]
On Thu, 13 Jan 2005 15:14:15 +0100, Routerman
Post by Routerman
Adesso abbiamo 1 Pdc e 1 Bdc ma a noi interessa partire da zero, quindi
installare nuove macchine e creare da zero gli utenti.
Il mio dubbio è come fare per evitare disservizi agli utenti visto che
non possiamo permetterci di stare fermi.
Grazie per le Vostre risposte.
Perchè invece non fare l'upgrade dell'attuale dominio (pur rifacendo
le macchine nuove da zero)? Otterresti l'obiettivo di dare il minimo
disservizio.
Perchè ho delle macchine che fanno schifo :-)
Di conseguenza avendo preso delle macchine nuove è meglio farlo da zero.
Alessandro Borille [MVP]
2005-01-13 15:23:06 UTC
Permalink
On Thu, 13 Jan 2005 15:58:16 +0100, Routerman
Post by Routerman
Perchè ho delle macchine che fanno schifo :-)
Di conseguenza avendo preso delle macchine nuove è meglio farlo da zero.
Ma io ho detto che installaeresti comunque le macchine server da zero.
Solo che ti porteresti dietro tutte le acl e tutti gli utenti già
configurati. L'upgrade del dominio lo si può fare con disservizio
uguale a ZERO. Nel tuo modo ti sfido a non creare disservizio... :-)

Se invece devi rifare da zero anche i client.. beh... gli utenti
devono rimanere fermi in qualsiasi caso, no?
--
Alessandro Borille
Microsoft MVP - Windows Server
http://www.almait.it
Routerman
2005-01-13 15:38:45 UTC
Permalink
Post by Alessandro Borille [MVP]
On Thu, 13 Jan 2005 15:58:16 +0100, Routerman
Post by Routerman
Perchè ho delle macchine che fanno schifo :-)
Di conseguenza avendo preso delle macchine nuove è meglio farlo da zero.
Ma io ho detto che installaeresti comunque le macchine server da zero.
Solo che ti porteresti dietro tutte le acl e tutti gli utenti già
configurati. L'upgrade del dominio lo si può fare con disservizio
uguale a ZERO. Nel tuo modo ti sfido a non creare disservizio... :-)
Se invece devi rifare da zero anche i client.. beh... gli utenti
devono rimanere fermi in qualsiasi caso, no?
Scusami ho letto di corsa il tuo post.
Penso che alla fine faremo come dici tu.
Promuoveremo il BDC come Pdc e upgraderemo il vecchio PDC a 2003 in
effetti lo sbattimento è minimo rispetto a tutto il resto...
Grazie
Leone Randazzo
2005-01-13 17:05:08 UTC
Permalink
Ciao a tutti,

io proporrei ancora un'altra strada per evitare di aggiornare un PDC WinNT a
Win2K3 con la conseguenza di trovarsi in un ambiente non completamente pulito
e vergine come nel caso di un server Win2K3 installato da zero e poi promosso.

La soluzione che adotto io spesso è la seguente:

- installo un nuovo BDC come macchina "muletto" utilizzando un hardware
anche vecchio ma che non dia pb con l'installazione di WinNT a livello di
compatibilità di driver.

- una volta installato il nuovo BDC lo si sincronizza e lo si promuove a PDC

- lo si aggiorna a Win2K3 (migrazione in place) sceglendo (come di default)
di installare e configurare il servizio DNS sul nuovo DC in modo che la zona
sia integrata in AD

- a questo punto si installa il nuovo server con Win2K3 come server membro
del nuovo dominio Win2K3 e lo si promuove a DC

- si abilita il nuovo server come GC e si installa il servizio DNS

- si attende la replicazione di AD (compreso la zona integrata AD) e del GC

- si declassa il primo DC "muletto" in modo tale che esso ceda
automaticamente tutti i ruoli al nuovo DC

- a questo punto il gioco è fatto e il nuovo server Win2K3 DC ha una
configurazione pulita

- Fino a questo punto la foresta e il dominio possegono i livelli funzionali
Win2K3 Interim.

Spero sia chiaro

Leone
Post by Routerman
Post by Alessandro Borille [MVP]
On Thu, 13 Jan 2005 15:58:16 +0100, Routerman
Post by Routerman
Perchè ho delle macchine che fanno schifo :-)
Di conseguenza avendo preso delle macchine nuove è meglio farlo da zero.
Ma io ho detto che installaeresti comunque le macchine server da zero.
Solo che ti porteresti dietro tutte le acl e tutti gli utenti già
configurati. L'upgrade del dominio lo si può fare con disservizio
uguale a ZERO. Nel tuo modo ti sfido a non creare disservizio... :-)
Se invece devi rifare da zero anche i client.. beh... gli utenti
devono rimanere fermi in qualsiasi caso, no?
Scusami ho letto di corsa il tuo post.
Penso che alla fine faremo come dici tu.
Promuoveremo il BDC come Pdc e upgraderemo il vecchio PDC a 2003 in
effetti lo sbattimento è minimo rispetto a tutto il resto...
Grazie
Routerman
2005-01-13 17:44:01 UTC
Permalink
Post by Leone Randazzo
Ciao a tutti,
io proporrei ancora un'altra strada per evitare di aggiornare un PDC WinNT a
Win2K3 con la conseguenza di trovarsi in un ambiente non completamente pulito
e vergine come nel caso di un server Win2K3 installato da zero e poi promosso.
- installo un nuovo BDC come macchina "muletto" utilizzando un hardware
anche vecchio ma che non dia pb con l'installazione di WinNT a livello di
compatibilità di driver.
- una volta installato il nuovo BDC lo si sincronizza e lo si promuove a PDC
- lo si aggiorna a Win2K3 (migrazione in place) sceglendo (come di default)
di installare e configurare il servizio DNS sul nuovo DC in modo che la zona
sia integrata in AD
- a questo punto si installa il nuovo server con Win2K3 come server membro
del nuovo dominio Win2K3 e lo si promuove a DC
- si abilita il nuovo server come GC e si installa il servizio DNS
- si attende la replicazione di AD (compreso la zona integrata AD) e del GC
- si declassa il primo DC "muletto" in modo tale che esso ceda
automaticamente tutti i ruoli al nuovo DC
- a questo punto il gioco è fatto e il nuovo server Win2K3 DC ha una
configurazione pulita
- Fino a questo punto la foresta e il dominio possegono i livelli funzionali
Win2K3 Interim.
Spero sia chiaro
Leone
Post by Routerman
Post by Alessandro Borille [MVP]
On Thu, 13 Jan 2005 15:58:16 +0100, Routerman
Post by Routerman
Perchè ho delle macchine che fanno schifo :-)
Di conseguenza avendo preso delle macchine nuove è meglio farlo da zero.
Ma io ho detto che installaeresti comunque le macchine server da zero.
Solo che ti porteresti dietro tutte le acl e tutti gli utenti già
configurati. L'upgrade del dominio lo si può fare con disservizio
uguale a ZERO. Nel tuo modo ti sfido a non creare disservizio... :-)
Se invece devi rifare da zero anche i client.. beh... gli utenti
devono rimanere fermi in qualsiasi caso, no?
Scusami ho letto di corsa il tuo post.
Penso che alla fine faremo come dici tu.
Promuoveremo il BDC come Pdc e upgraderemo il vecchio PDC a 2003 in
effetti lo sbattimento è minimo rispetto a tutto il resto...
Grazie
Ottima soluzione anche questa.
Grazie per tutte le informazioni ricevute oggi
Penso mi torneranno utili.

Continua a leggere su narkive:
Loading...